Salerno, peculato: indagate due dipendenti Agenzia delle Entrate

Due dipendenti della Direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Salerno sono state raggiunte ieri mattina da una misura cautelare per peculato aggravato nel corso di un’indagine coordinata dalla Procura di Salerno sull’uso di marche da bollo alterate o contraffatte avviata anche a seguito delle segnalazioni fatte dagli stessi uffici territoriali dell’Ente. Secondo i militari della guardia di finanza di Salerno che hanno condotto le indagini, le due impiegate avrebbero registrato 3.368 atti apponendo una marca da bollo da 0,62 o 1,62 euro invece dell’imposta dovuta di 14,62 euro, obliterando le marche in maniera tale da far leggere solo la parte decimale dell’importo. Le due dipendenti, tra il 2006 e il 2008, avrebbero cagionato un danno allo Stato per quasi 55mila euro. Per le due indagate, Maria Teresa Rispoli e Olimpia Petrosino che si occupavano della registrazione degli atti privati, è stata applicata la misura accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici.

APCOM

Salerno, peculato: indagate due dipendenti Agenzia delle Entrateultima modifica: 2010-10-20T18:46:00+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento