MOBBING, RISARCITO EX PRIMARIO CON 756 MILA EURO.

Milano, non volevano promuoverlo

I giudici del Tar hanno condannato per mobbing l’amministrazione del Policlinico di Milano per non aver riMOBBING.jpgconosciuto lo “status” di primario di chirurgia d’urgenza ad un medico. Angelo Salvini, questo il nome del chirugo, era stato in realtà promosso nel 2001, ma a soli due anni dal pensionamento; secondo i giudici la condotta dell’amministrazione è stata “illegittima e ingiusta” e ora il medico avrà un risarcimento di 750 mila euro.

Dopo 18 anni di carte bollate, Salvini è dunque riuscito a dimostrare che l’ospedale presso il quale lavorava dal 1991, avrebbe ostacolato la sua carriera, causandogli stress fisico e psicologico. I legali del medico avevano finora vinto tutti i gradi di giudizio e anche un ricorso al Consiglio di Stato che aveva disposto l’immediata promozione del chirurgo alla qualifica di primario. Nonostante ciò l’amministrazione del nosocomio non si preoccupò mai, se non nel 2001, di far rispettare la sentenza.

I giudici, insieme al ricorso, hanno ora disposto un risarcimento (al vaglio dell’Inail) per i danni morali e professionali e di invalidità (insonnia e depressione) per un totale di 756.438 euro.

MOBBING, RISARCITO EX PRIMARIO CON 756 MILA EURO.ultima modifica: 2009-08-25T17:02:11+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento